Traslochi all’estero: principali difficoltà e come risolverle

NEWS: qui trovi le risposte alle tue domande

Organizzare un trasloco è forse uno dei momenti più stressanti della vita di una famiglia, a maggior ragione se si tratta di traslochi all’estero.

Eppure, ogni trasloco nasconde dentro di sé la promessa di un grande cambiamento, ma a volte viene occultata a causa delle molte faccende da preparare. Il rischio è quello di cedere così tanto alla stanchezza emotiva da non riuscire più a vedere la grandiosità di questo cambiamento, rovinando un bel momento.

Per evitare questo rischio abbiamo pensato di aiutarvi nella programmazione del vostro trasloco internazionale mettendo a disposizione vari suggerimenti utili.

Cosa non dimenticare nei traslochi all’estero

Ci sono una serie di aspetti che vanno tenuti in considerazione in qualsiasi trasloco e a maggior ragione per quelli all’estero. In particolare, parliamo della necessità di organizzare il trasloco in maniera efficace, stilando liste per non perdere nessun passaggio. Un altro step chiave è rifornirsi di riviste, scatoloni, scotch e quant’altro per impacchettare tutto ciò che si vuole portare con sé facendo attenzione al peso degli scatoloni. Per esempio, è altamente sconsigliato mettere in un unico pacco tutti gli oggetti più pesanti (tipo i libri), perché poi sono difficili da sollevare.

Allo stesso modo, bisogna prestare particolare attenzione agli imballaggi di materiali delicati, come il vetro o la ceramica, perché nello spostamento potrebbero subire sballottamenti ed eventuali rotture. Se queste sono le linee guida più conosciute rispetto ai traslochi tradizionali, nei traslochi internazionali però vanno tenuti in considerazione nello specifico anche altri aspetti.

Gli aspetti in più da tenere a mente sono:

  • La documentazione: dovrete attraversare qualche frontiera Europea? C’è bisogno del passaporto? Quale altra documentazione può servire? Ognuna di queste domande si compone di due tipi di risposta, una univoca e l’altra relativa. La prima si compone di tutti quei documenti che dovrete avere con voi: la carta di identità, il certificato di nascita, il certificato di matrimonio, altre certificazioni come mediche o scolastiche. La seconda riguarda invece tutta quella serie di documentazioni che possono variare da Stato a Stato. Per esempio nei paesi interni all’Unione basta presentare la Carta di Identità, mentre nei paesi esterni è obbligatorio il passaporto.
  • La burocrazia del paese di destinazione: alla frontiera, e una volta all’interno dello Stato straniero sarebbe bene aver preparato eventuali documenti che vengono richiesti. In particolare dovrete fare particolare attenzione alla dogana e a tutte le regole ad essa connesse.
  • La burocrazia interna: prima di partire dovete ricordarvi di recarvi presso l’ufficio anagrafe per comunicare il cambio di residenza. Non dimenticate inoltre di andare alla posta per comunicare il cambio di indirizzo di posta e infine anche all’ufficio TARSU per non pagare più l’imposta sui rifiuti.
  • L’assicurazione sanitaria: è importantissimo ricordarsi che non tutti i paesi hanno una sanità nazionale pubblica, motivo per cui bisogna assolutamente informarsi su eventuali assicurazioni sanitarie da stipulare nel paese di arrivo.

Da questa lista abbiamo escluso i 2 dei temi più caldi su come traslocare all’estero perché ritenevamo utile dedicargli un paragrafo a sé, sia per importanza che per complessità. Ci riferiamo ai costi e al volume dei traslochi all’estero.

Costi e volume dei traslochi all’estero

Dalla lista precedente abbiamo omesso i 2 dei temi più caldi su come traslocare all’estero perché ritenevamo utile dedicargli un paragrafo a sé, sia per importanza che per complessità. Ci riferiamo ai costi e al volume dei traslochi all’estero.

Uno degli aspetti che spaventano di più nei traslochi all’estero sono i costi che andranno ad affrontare. Il più delle volte si tratta di una paura che non si basa su una stima chiara dei costi effettivi, ma sull’impossibilità di riuscire a calcolare con precisione la quantità di scatoloni che si vuole portare con sé e i costi dei container, oltre che la loro grandezza.
Bisogna sapere che non esistono dei costi fissi per i traslochi all’estero. Le stime variano a partire dal paese di destinazione, dalla mole di oggetti da trasportare e dal mezzo utilizzato per il trasporto.
Se ci si vuole trasferire a Londra, per esempio, si può arrivare fino ad alcune migliaia di euro, come anche per la Germania. La variabile prioritaria da considerare, oltre a quelle già indicate, è cosa si vuole trasportare: se si tratta di una cucina il costo può aumentare perché sarà magari necessario utilizzare più container.
Districarsi tra i prezzi e le diverse modalità di trasloco non è facile, come si può ben vedere, e anzi, in assenza dell’aiuto di una ditta traslochi si può rischiare di non completare alla perfezione tutto il trasloco.

Come traslocare all’estero: perché scegliere la nostra ditta traslochi

Ci sono diversi vantaggi che può portare chi sta per imbattersi in un trasloco all’estero a scegliere l’aiuto della nostra ditta traslochi Europa traslochi.

In particolare, alcuni servizi utili sono:

  • Costi definiti, chiari e trasparenti: a volte si pensa che non contattare una ditta traslochi porti al risparmio. In realtà è una falsa credenza perché lo spostamento in sé chiede un ingente impiego di risorse economiche e se non ben definite e calcolate a priori possono aumentare man mano che il trasloco è in corso. La spesa pian piano può cambiare e aumentare, fino a sfuggire al nostro controllo. Scegliendo Europa Traslochi si potrà avere la certezza che il preventivo sia complessivo di tutte le spese e ben ponderato su anni di esperienza.
  • Consulenze: fra i problemi più grandi che i traslocatori “fai da te” incontrano è proprio l’organizzazione. Organizzare un trasloco richiede una valutazione a priori non trascurabile e nel caso di un viaggio importante non si può rischiare di dimenticare qualcosa.
  • Noleggio attrezzature con operatori.
  • Smontaggio e montaggio arredi.
  • Preparazione dei container e disbrigo di tutte le pratiche doganali: questo può essere molto conveniente, soprattutto per la complessità burocratica.

Se avete ulteriore dubbi su aspetti che non abbiamo citato o su questioni che vorreste approfondire non esitate a contattarci. Siamo a vostra disposizione per qualsiasi dubbio o chiarimento, basterà compilare il form di fianco a questo articolo.

Se cercate altri tips su come traslocare ad esempio con un animale domestico, trovate qui i nostri suggerimenti!

Ottieni subito il tuo preventivo GRATUITO E SENZA IMPEGNO

I campi indicati con (*) richiedono una risposta.







Aiutaci a capire di che tipo di trasloco hai bisogno:


TRASLOCHI EUROPA tratta i dati da te forniti nel rispetto del Regolamento Ue 2016/679 e di quanto dichiarato nell'Informativa privacy.

VELOCE

ECONOMICO

SICURO

traslochi all'estero

Deposito Self Storage

Spazio in affitto, sicuro e vicino per stoccaggio, deposito e conservazione di oggetti e arredi

Negozio dell'usato

Per esporre e vendere oggetti e arredi inutilizzati. Acquista oggetti usati e nuovi a prezzi vantaggiosi

Traslochi e sgomberi

Traslochi in serenità: tutta la nostra esperienza e la nostra cura per movimentare la tua casa o il tuo ufficio. Sgomberi rapidi e professionali

chiama subito in sede per usufruire di un preventivo di trasloco su misura